fbpx
X

Il Blog di Karine

COME INVESTIRE IN BRASILE: COSA FARE PER INIZIARE IL TUO BUSINESS

Ho deciso di scrivere questo articolo perché grazie alla mia professione mi trovo spesso a parlare con imprenditori di piccole e medie imprese che vogliono allargare la propria azienda investendo all’estero, ma non sanno da dove cominciare. Perché si rivolgono a me vi chiederete, la risposta è presto detta: da oltre 15 anni mi occupo di affiancare e aiutare aziende italiane nell’allargare il proprio business in Brasile, diventando loro business partner.

Il Brasile è un paese vasto e, nella percezione comune, pieno di insidie, corruzione, burocrazia infinita e difficoltà nel trovare gli interlocutori giusti. Si sa, aprire un’azienda dall’altra parte del mondo pone molti interrogativi, e trovare le risposte non è sempre così immediato.

Credo di indovinare se dico che almeno una volta ti sei fatto queste domande:

  1. Dove mi conviene aprire?
  2. Dove trovo informazioni sull’andamento del mercato locale?
  3. Come faccio ad avere uno studio dettagliato che mi permetta di avere risposte concrete per pianificare una strategia vincente?
  4. Quali e quante ‘scartoffie’ devo compilare?

Il mio ruolo è proprio rispondere a queste domande e svolgere per te le attività più complesse necessarie ad aprire una start up in Basile. Conoscendo a menadito le procedure e le tempistiche brasiliane, so che la presenza in loco è il fattore discriminate per portare a termine il processo senza intoppi, proprio per questo ho creato una squadra di professionisti sul territorio, che oltre ad occuparsi dei procedimenti burocratici, conosce i competitor e gli andamenti reali dell’economia locale.

Proprio la vastità del Brasile infatti a volte può essere il primo pericolo, ogni stato federale che compone il Paese ha caratteristiche diverse e predilige settori industriali particolari. Le regioni del sudest ad esempio basano la loro economia principalmente sui settori siderurgico e automotive, e le aziende principali che operano là sono FIAT e Vale. Il governo ha però stanziato fondi federali per lo sviluppo delle nuove tecnologie, il che incentiva non poco la ricerca e la necessità di know how tecnologico europeo. Di fatto quindi se hai un’azienda di questo tipo la regione Minas Gerais potrebbe fare al caso tuo.

Un’altra cosa utile da sapere ad esempio è che il mercato brasiliano è in continuo mutamento e tradizionalmente soggetto a ‘crisi’ cicliche. La parola crisi non mi piace molto, perché ha una connotazione negativa nella percezione comune, al contrario di fatto, queste crisi sono un’opportunità per gli investitori. Conoscendo le giuste tempistiche infatti è possibile sfruttare la flessione del mercato e l’abbassamento dei prezzi, di fatto, non è forse meglio investire in un periodo così, con i prezzi più bassi che permettono all’azienda di poter avviare la nuova sede con meno spese? Questo all’interno della strategia può essere sicuramente una circostanza favorevole e un ottimo punto di partenza per una qualsiasi azienda che si affaccia su un altro mercato.

Lo sapevi che per aprire un branch in Brasile deve esserci un brasiliano nel board dell’azienda? E ancora, sai quante sono le carte da consegnare alla camera di commercio, conosci le tempistiche per aprire nuovi conti correnti e le richieste inderogabili delle banche? Lo sai che essendo un paese federale la documentazione necessaria alla start up di un’azienda può variare in maniera considerevole da Stato a Stato? Queste sono solo alcune delle difficoltà che ti troverai di fronte nelle jungla burocratica brasiliana. Il Brasile, infatti, ha un processo molto articolato e lungo per quanto riguarda le carte e le documentazioni da consegnare, avere qualcuno che lo ha già affrontato molte volte, che banalmente parla portoghese e che sa riconoscere le insidie degli uffici brasiliani è fondamentale nell’iter di apertura.

Questo era solo per farti un piccolo esempio di come, quelle che da esterno possono essere considerate delle difficoltà, da insighter in realtà sono opportunità di sviluppo.

Per ciò quindi affidarti a un professionista come me, che potrà seguirti e guidarti durante tutte le fasi della start up è la scelta più saggia al momento di affacciarti al mercato brasiliano.

Con il mio team ti garantiamo un sostegno a 360 grandi, offrendoti capacità professionali esperienza e presenza, ti accompagneremo durante i tuoi primi passi in questo fantastico Paese, impostando una strategia vincente e fatta su misura per il tuo business e la tua azienda.

Se vuoi sapere quali sono i primi passi per aprire la tua azienda in Brasile, e avere qualche dato sul mercato Brasiliano scarica il quindi il mio report I 5 PASSI PER FARE BUSINESS IN BRASILE CON SUCCESSO che trovi sul mio sito.

Tags:

One Comment

  1. January Says :
    Posted on 21 Dicembre 2016 at 5:05 pm

    That’s what we’ve all been waiting for! Great posntig!

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizziamo cookie analytics per personalizzare contenuti e per analizzare il nostro traffico, per raccogliere dati in forma aggregata e cookie di terze parti per migliorare l'esperienza utente. Privacy Policy

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi