fbpx
X

Il Blog di Karine

INTERNAZIONALIZZAZIONE: Nuovi Finanziamenti agevolati a sostegno delle Imprese per lo Sviluppo di piattaforme e-commerce.

INTERNAZIONALIZZAZIONE: nuovi finanziamenti agevolati a sostegno delle imprese.

MISE: con la pubblicazione delle circolari operative, si amplia l’offerta degli strumenti a sostegno dell’internazionalizzazione delle imprese istituiti con il Decreto del 8 aprile 2019.

BENEFICIARI: le società di capitali in forma singola o di rete soggetto, potranno accedere a finanziamenti a tassi agevolati per l’inserimento temporaneo in azienda di un Temporary Export Manager (ne abbiamo parlato nell’ultimo articolo) e per lo sviluppo di piattaforme e-commerce attraverso un market place o un proprio sito web, in entrambi i casi per progetti da realizzare in Paesi extra-UE.

CONTRIBUTI E-COMMERCE: per lo sviluppo di soluzioni di e-commerce, è previsto invece un finanziamento da 25.000 € a 300.000 € e i progetti dovranno riguardare beni o servizi prodotti in Italia o con marchio italiano.

FINANZIAMENTO: Il finanziamento potrà coprire il 100% delle spese, a un tasso d’interesse pari al 10% del tasso di riferimento europeo (attualmente pari a 0,089%), con durata massima di 4 anni.

DOMANDE: a sportello

E-COMMERCE IN PAESI EXTRA-UE

FINANZIAMENTI AGEVOLATI PER LA REALIZZAZIONE DI PROGRAMMI E-COMMERCE IN PAESI EXTRA-UE

FINALITÀ: Il finanziamento agevolato è finalizzato a sostenere l’attività realizzata attraverso una piattaforma informatica, sviluppata in proprio o tramite soggetti terzi (market place), per la distribuzione di beni o servizi prodotti in Italia o con marchio italiano. Il programma deve riguardare un solo Paese di destinazione extra-UE, nel quale registrare un dominio di primo livello nazionale.

BENEFICIARI: Tutte le imprese con sede legale in Italia costituite in forma di società di capitali, con almeno 2 bilanci depositati presso il Registro imprese.

FINANZIAMENTO:

  1. IMPORTO DEL FINANZIAMENTO E TASSO DI AGEVOLAZIONE

Il finanziamento copre il 100% delle spese preventivate, con i seguenti limiti e comunque nei limiti previsti dal Regolamento UE n.1407/2013, relativo agli aiuti di importanza minore “de minimis”:

  • € 25.000 importo minimo;
  • € 200.000 importo massimo per l’utilizzo di un market place fornito da terzi;
  • € 300.000 importo massimo per la realizzazione di una piattaforma propria.

L’importo del finanziamento non potrà comunque superare il 12,5% dei ricavi medi risultanti dagli ultimi 2 bilanci depositati.

  • Il tasso agevolato è pari al 10% del tasso di riferimento di cui alla normativa comunitaria vigente alla data della delibera di concessione del finanziamento.
  1. 2.SPESE FINANZIABILI

Sono ammissibili al finanziamento le spese sostenute dalla data di presentazione della domanda sino a 12 mesi dopo la data di ricevimento dell’accettazione del contratto di finanziamento.

  1. 3.SPESE AMMISSIBILI
  • spese relative alla creazione e sviluppo di una propria piattaforma informatica;
  • spese relative alla gestione/funzionamento della propria piattaforma informatica/market place;
  • spese relative alle attività promozionali e alla formazione connesse allo sviluppo del programma.

DOMANDA: La domanda di finanziamento deve essere presentata esclusivamente utilizzando il modulo di domanda disponibile sul Portale di Simest ed essere presentata esclusivamente attraverso il Portale stesso.

GARANZIE: Il finanziamento agevolato deve essere garantito in tutto o in parte.

  • Le PMI e le MID CAP (imprese con un numero di dipendenti compreso tra 250 e 3.000) possono ottenere riduzioni di garanzia in funzione della classe di valutazione «scoring» dell’impresa fino a un massimo dell’80% (questa percentuale può anche essere superiore nel caso di intervento del Fondo Crescita Sostenibile.

MODALITÀ DEL FINANZIAMENTO: Il finanziamento, della durata di 4 anni, di cui 3 di ammortamento, è concesso secondo le seguenti modalità:

  • la prima erogazione, a titolo di anticipo, pari al 50% dell’importo deliberato, entro 30 gg dalla data di adempimento delle eventuali condizioni sospensive del contratto;
  • la seconda erogazione a saldo della rendicontazione delle spese sostenute dall’impresa.

Fonte: https://www.italiacontributi.it/

Se vuoi sapere quali sono i primi passi per aprire la tua azienda in Brasile, e avere qualche dato sul mercato Brasiliano scarica qui il mio report I 5 PASSI PER FARE BUSINESS IN BRASILE CON SUCCESSO che trovi sul mio sito.

Tags:

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizziamo cookie analytics per personalizzare contenuti e per analizzare il nostro traffico, per raccogliere dati in forma aggregata e cookie di terze parti per migliorare l'esperienza utente. Privacy Policy

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi